Ozonoterapia Discopatia

Ozonoterapia Discopatia: cosa sono le discopatie e come funziona la terapia?

Ozonoterapia per le discopatie

Per discopatia si intende una sofferenza discale ossia una patologia a carico dei dischi intervertebrali. Molto spesso il fenomeno può aggravarsi tanto da degenerare in una ernia del disco, ossia in una fuoriuscita del nucleo polposo contenuto all’interno della capsula fibrosa del disco intervertebrale. Le discopatie rappresentano la maggiore causa di “mal di schiena” o più propriamente dei dolori lombari, dorsali o cervicali.

ozonoterapia-discopatia-ernia-discale-protrusione-discale

Discopatie: cosa fare in questi casi?

Ozonoterapia Discopatia: Come già detto le discopatie rappresentano la maggiore causa di “mal di schiena” o più propriamente dei dolori lombari, dorsali o cervicali.

Cosa fare in questi casi?

Anzitutto c’è da valutare insieme al proprio medico curante la gravità della discopatia. Con il passare degli anni infatti i dischi intervertebrali perdono acqua, collassando più o meno a seconda dei casi, e riducendo di conseguenza lo spazio tra due vertebre. Ecco perché spesso si tende a parlare di schiacciamento vertebrale, nella realtà quello che tende a schiacciarsi è proprio il cuscinetto intervertebrale. In questo modo si viene a perdere la funzione di ammortizzatore naturale che hanno queste strutture poste tra le varie vertebre che compongono la nostra colonna vertebrale.

Utile in questi casi è una risonanza magnetica che permette al medico di valutare la gravità e la localizzazione esatta della discopatia, o discopatie nel caso di eventi multipli. Fatto ciò un utilissimo approccio terapeutico alle discopatie si ha con l’Ossigeno Ozonoterapia

I benefici di Ozonoterapia nelle discopatie

Ma quali sono i benefici di ozonoterapia per una delle patologie più diffuse dei nostri tempi: le discopatie? L’ossigeno ozonoterapia ha un’altissima azione antinfiammatoria, decongestionante, analgesica. Il paziente oltre a notare una progressiva scomparsa del dolore, noterà nel tempo un progressivo recupero della mobilità e della funzionalità articolare.

Ozonoterapia nelle discopatie: funziona?

Ma la terapia con l’ozono funziona? A mio parere non posso che affermare che , la tecnica funziona eccome!

Il trattamento con ossigeno-ozono delle varie discopatie (ernie discali, lombosciatalgie ecc), è diventato col passar del tempo una metodica molto affidabile, sicura ed estremamente efficace per chi soffre di discopatie. Tanto che ad oggi risulta uno dei metodi più impiegati.

Il maggior parte dei pazienti trattati per discopatie rispondono brillantemente, il percentuale di successo si attesta intorno all’85-90%, risulta invece migliorativa in altri 5-10% evitando comunque l’intervento chirurgico, tanto che ad oggi risulta uno dei metodi più impiegati.

La terapia è minimamente invasiva, totalmente naturale e praticamente indolore, per altro con pochissime controindicazioni

Ozonoterapia per le discopatie: come funziona?

L’ ozonoterapia per le discopatie generalmente si esplica con infiltrazioni di una precisa quantità di ossigeno-ozono medicale a livello del rachide interessato. L’ossigeno ozonoterapia ha un’altissima azione antinfiammatoria, decongestionante, analgesica. Il paziente oltre a notare una progressiva scomparsa del dolore, noterà nel tempo un progressivo recupero della mobilità e della funzionalità articolare. 

L’ossigeno ozonoterapia per le discopatie risulta valida anche nei casi di una protrusione o di una erniazione vera e propria. Ciò che cambia sarà il protocollo che il medico ozono terapeuta valuterà per lo specifico caso clinico. Ricordiamo che l’ossigeno ozonoterapia per le discopatie è una tecnica sicura ed efficace se correttamente attuata. In Italia il trattamento applicato a tali patologie è autorizzato dallo stesso Ministero della Salute e consigliato dalla maggioranza dei medici ortopedici.

Ozonoterapia per discopatia: quante sedute occorrono solitamente?

Un ciclo di sedute di ossigeno-ozonoterapia nel trattamento di una discopatia, o di discopatie multiple, si compone normalmente da 10 a 15 sedute, in base alla risposta clinica del paziente. Già alla 5°-6° seduta è possibile apprezzare i primi importanti benefici. Viene consigliato qualche seduta di richiamo con il cambio di stagione. 

I costi sono contenuti anche se viene erogata privatamente, il S.S.N. la rimborsa parzialmente solo in Lombardia e in Piemonte.